Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
Hedda Cacchioni studio e.c. online

Post con #diritto tag

Storia in gocce della nascita del Diritto Minorile

11 Settembre 2017 Con tag #Diritto

 

 

 

 

Storia in gocce della nascita del Diritto Minorile
a cura studio E.C. online
http://www.eddacacchioni.it

 

 

 

 

Il Reggio Decreto Legge  n.1404 fu istituito nel periodo fascista nel 1934 convertito  in Legge nel 1935 n.835
 

Il Tribunale Minorile aveva decisione autonoma ed era composto:
. cittadino benemerito assistente sociale
. 2 magistrati togati



Competenze
- penale: diritto ad un Giudice specializzato e Norme
- civile: provvedimenti sulla Patria Potestà
- amministrativa: minore di 18 anni con art. 25 bisognoso di correzione. Iternamento in riformatorio con l'art 27 usciva dal riformatorio a correzzione avvenuta oppure con l'art 29 usciva a 21 anni.

Il Centro di Rieducazione dei Minorenni era offerto al Tribunale M

La nascita della Repubblica la Corte Costituzionale posa le basi più complete alla protezione del minore offrendogli più considerazione.

S'introduce la figura dell'Assistente Sociale nel settore dei disadattati prevedeva istituzioni rieducative e servizi vari per minori. L'Istituto di Osservazione  aveva custodia preventiva. Così L888/1956 modificò il R.D.L. 1404/1934


Con queste nuove norme il bambino disadattato era visto attraverso nuovi punti di vista.



Diritto Minorile oggi in gocce
Composizione
. 2 giudici togati
. 2 giudici onorari
I giudici sono nominati con DPR su proposta del Ministero della Giustizia con deliberazione del Consiglio Superiore della Magistratura


Autonomia del Diritto Minorile
Oggigiorno il Diritto Minorile è considerato un insieme di norme civili, penali, amministrative.
Il minore ha una autonomia rispetto alle altre branche del diritto.
Inoltre ha Autonomia Legislativa cioè un sistema compiuto giuridico e Autonomia Didattica

 



Non vi fate togliere i figli, i conflitti di persone adulte risolveteli a casa davanti ad un caffè mani strette sui bordi del tavolo, dialogo e soluzione.
Se non doveste esserne capaci trovate un buon mediatore che parli per voi.
In tutti gli altri casi portateli direttamente in comunità non siete genitori ma solo persone adulte incapaci di relazionarsi.
Triste è per quelle famiglie a cui mancano i soldi per la sopravvivenza oppure di età anagrafica superiore come se da qualche parte nel Diritto ci sia scritto che il problema sia l'età ecc lo Stato invece di dare un lavoro al povero, un supporto al genitore 'vecchio' gli toglie i figli.
Se avete una buona parentela o vicini di casa a modo aiutatevi tra voi se invece siete soli: arrangiatevi ma non fatevi togliere i figli, mai!


La Counselor è reperibile 24/24 per consulenza gratuita

Mostra altro