Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
Hedda Cacchioni studio e.c. online

Post con #psicologia tag

Piaget cosa ne pensava riguardo l'adolescenza?

30 Giugno 2017 Con tag #Psicologia

                                              

 

 

  Piaget cosa ne pensava riguardo l'adolescenza?
cura studio E.C. online 
http://www.eddacacchioni.it

 

 

 

 

L'articolo presenta gocce di adolescenza, teorie e analisi studiata dallo psicologo epistemologo Jean Piaget. In grandi linee un argomento che riguarda una fase della vita,  le peculiarità insite e acquisite.

Jean Piaget è stato insigne psicologo e epistemologo, nato nel 1896 a Noschatel e morto nel 1980 a Ginevra.
Inizialmente Piaget si è dedicato allo studio del fanciullo concentrandosi sulle tappe evolutive del bambino; dopodiché ha spostato lo sguardo sugli adolescenti. Ha potuto constatare che il percorso di vita ha determinate fasi.

 


Fasi iniziali
- stadio senso motorio

- stadio pre operatorio
- stadio delle operazioni concrete
- stadio delle operazioni formali

 

 


 

Adolescenza
Per Piaget l'inizio dell'adolescenza coincide con un modo di pensare diverso. Il pensiero non si attiene solamente ad azioni concrete, ma piuttosto si articola su concetti astratti attraverso operazioni logiche.

Molti ragazzi sono in grado di formulare delle ipotesi e verificarle, nel soggetto giovane s'intravede una forma di pensiero scientifico.

Per l'apprendimento scolastico ha molta importanza il ragionamento ipotetico-deduttivo. In questo periodo l'adolescente comincia a comprendere la storia, collocando i fenomeni storici in frequenza temporale.
Un determinato evento, piuttosto che essere visto come un passato immobile, viene inserito in un rapporto passato-presente futuro.
Le capacità cognitive sono legate alle emozioni, alle relazioni sociali, all'affetto e alle motivazioni da cui scaturiscono.

 

 

Le trasformazioni psicosessuali
L'adolescente attraversa un periodo di grandi cambiamenti psicosociali che sono:
 

  • distacco dei genitori
     
  • conquista intellettuale
     
  • relazioni con i coetanei
     
  • responsabilità verso se stesso e gli altri
     
  • riconoscere un sentimento d'amore
     

Nelle ragazze sono evidenti i cambiamenti fisici, come la crescita dei seni e la peluria.

Nel ragazzo si notano i peli sul labbro superiore e il cambiamento della voce.

 

 

Piaget e l'epistemologia genetica
Tra gli studi di Piaget hanno un interesse rilevante quelli svolti sull'epistemologia. 
Per epistologia s'intende 'saper conoscere' e con quali mezzi l'uomo 'conosce'.
Jean Piaget spiega la fase di come avviene 'la conoscenza'. La conoscenza è strutturata da due percorsi: da un lato si ha il bambino e il suo sviluppo mentale, dall'altro lo studio della conoscenza attraverso l'evoluzione storica della scienza.
L'epistemologia si avvale dell'idea che la costruzione della conoscenza è il risultato della conoscenza stessa, come dire: dalla quercia non possono nascere ciliege (citazione proverbiale). Spiega poi le qualità cognitive e come quest'ultime vengano sviluppate durante la crescita.

Per attivare la ricerca sulla conoscenza ha dato vita al Centre International d'Epistémologie Génétique nel 1955 in cui operò fino alla sua morte avvenuta nel 1980.
Alla ricerca contribuirono psicologi, matematici, cibernetici, pedagogisti, logici, fisici, linguistici e filosofi. Per conoscere meglio l'argomento, leggere il libro L'epistemologia genetica.

 

I modi di costruzione delle conoscenze con prospettiva cognitivista interazionista hanno alcune caratteriste tra queste vediamone alcune:
. dimensione biologica
. l'interazione soggetto-ambiente
. costruttivismo psicogenetico

Gli studi e le teorie sottendono un adattamento biologico << ogni condotta, che sia, che essa si riveli in un atto estrinseco all'esterno o che venga interiorizzata nel pensiero, si presenta come un adattamento, per meglio dire, un riadattamento. L'individuo non agisce che quando prova un bisogno: quando cioè, essendo momentaneamente rotto l'equilibrio fra l'ambiente e l'organismo, l'azione tende a ristabilirlo>> [Piaget 1947]
Sussiste un equilibrio tra organismo/l'ambiente e viceversa. L'assimilazione e l'accomodamento avviene tra individuo e individuo,  ambiente e oggetti. La crescita organica interagisce con dentro e intorno di sè anche la mente  oltre ai fattori ereditari ha quelli fisici e sociali contribuiscono alla loro crescita.
Si deve a Piaget lo studio del pensiero dallo stadio dell'intelligenza senso-motoria, attraverso lo stadio delle operazioni concrete, allo stadio delle operazioni formali caratterizzate da reversibilità e proprie di un pensiero ipotetico-deduttivo. Gli studi da lui condotti aprono diverse domande legate all'affettività l mondo interno ed esterno a come l'essere umano nasce povero e si arricchisce crescendo.

 


 

 

 

“Solo l'educazione è capace di salvare le nostre società da un possibile collasso, violento, oppure graduale.”

Jean Piaget

Mostra altro

Lowen Alexander. L'Analisi Bioenergetica

24 Giugno 2017 Con tag #Psicologia

 

 

 


Lowen Alexander. L'Analisi Bioenergetica
a cura studio E.C. online  
www.eddacacchioni.it

 


Alexander Lowen ha trovato la luce che illumina la forza vitale togliendola dall'oscurità della mente che ammala il corpo. Un cammino che porterà alla non luce alla non oscurità un continuum di qui e ora senza tempo.

 


A. Lowen è stato uno psichiatra e psicoterapeuta, nato a New York nel 1910  fu paziente dell'importante psichiatra Wilhelm Reich vissuto dal 1897 al 1957 egli stesso allievo di S. Freud.
Mentre S. Freud padre della psicoanalisi valorizzava la produzione verbale dei suoi pazienti Reich metteva in risalto l'osservazione del corpo in particolare i due punti occhi/viso ritenendo fondamentale la qualità della voce ed il linguaggio del corpo espresso nelle tensioni muscolari.
Inoltre la comparazione con S. Freud sull'inconscio-conscio suggerisce un arricchimento nell'ambito della scissione fra le parti dell'organismo umano per esempio si può avere una persona che si esprime con dolci e soavi parole ma il suo sguardo è pieno di odio. 
Reich notò lo svanire delle tensioni muscolari nel percorso terapeutico, lo psichiatra aveva trovato nel tocco manuale dei muscoli un metodo in cui il paziente, nel ricordare, provava il fluire delle emozioni, in tal senso adduceva la persona ad una completezza della sua Unità corpo/mente; una dualità riunite in Uno, la totalità. Il suo metodo portava al paziente una nuova vigoria un'attività psicofisica visibile: il colorito della pelle risultava essere più roseo, lo sguardo più luminoso, i movimenti spontanei.
Reich vide nelle persone una luce un energia che chiamò: organismica o orgone.

A. Lowen sulla base degli studi di S. Freud e Reich ampliò le proprie ricerche sul corpo introducendo alcune teorie e tecniche ed insieme a John Pierrakos diedero l'avvio all'Analisi Bioenergetica.

 

 


Gocce  di Analisi Bioenergetica
L'Analisi Bioenergetica è una disciplina consistente l'associazione corpo/mente con l'obiettivo di riportare la persona allo stato di libertà, di graziea e di bellezza; si prefigge di riportare l'equilibrio nell'organismo e proteggerlo dal dolore causa numero uno di molti fattori scatenanti le malattie.
Per Reich in primis e per Lowen fondamentale è il carattere della persona che si presenta secondo i seguenti criteri:
. orale
. masochista
. isterico
. fallico/narcisista
. passivo femminile
. schizofrenico
. schizoide


- Carattere orale  sono soggetti con scarsa energia, hanno una crescita veloce e pressione sanguigna bassa.

- Carattere masochista  la non fiducia dell'altro alimenta stress interiore, di solito queste persone si presentano con grossa massa muscolare non armoniosa.

- Carattere isterico  persona con un corpo totalmente rigido, con conseguente piccola espulsione di energia.

- Carattere fallico-narcisista esperimenta una vita sessuale aggressiva come punizione dell'attività genitale.

- Carattere passivo-femminile si ha una persona con voce dolce e corpo arrotondato, spalle e fianchi stretti 

- Carattere schizofrenico è assente il rapporto con la realtà. Mancanza di contatto col mondo e col proprio corpo.

- Carattere schizoide il senso della realtà è limitato, la sfera affettiva è compromessa dalla pochezza dell'Io.

 

 

 

 

 

Altre patologie caratteriali sono le rappresentazioni delle turbe narcisistiche ergo maggior gravità come la 'personalità bordeline', la 'personalità psicopatica' e la 'personalità paranoide'

- Personalità bordeline si presenta come persona di successo ma anche il suo contrario.
Il  Bordeline si sente impotente e onnipotente.

- Personalità psicopatica vede un soggetto che vive di disprezzo e crudeltà.

- Personalità paranoide è un megalomane che vive al centro dell'attenzione.

 

 


Secondo la teoria di Lowen la mancanza di fede toglie il senso nella vita, la motivazione. Non avere fede in se stessi non credersi non si ha forza interiore e non riesce a camminare sulle sue stesse gambe.


 

 

 

 

 

[segue: Metodo ]

 



Alexander Lowen morto nel 2008 uno dei libri che suggerisco di leggere: L'arte di vivere 

 

Finchè una persona ha una fede vigorosa e attiva, questa la manterrà in movimento verso la vita, un movimento che l'individuo depresso non è in grado di compiere

A. Lowen

Mostra altro

Guerra Nucleare a zone, è possibile?

18 Aprile 2017 Con tag #Psicologia

 

 

                                  

 

 

Guerra Nucleare a zone, è possibile?
a cura studio E.C. online
http://www.eddacacchioni.it

 

 


Due paesi che si fanno guerra con armi nucleari è normale in una società che si definisce civile? 

 

Cosa sono le armi nucleari in gocce
Le armi nucleari sono per distruggere la massa cioè la popolazione in genere. Potrei soffermarmi nella spiegazione della differenza tra 'fissione nucleare' e 'fusione nucleare' ergo parlare di tutte le particelle del loro movimento lento/veloce ma preferisco invece soffermarmi sul perché lo si fa ma soprattutto del perché l'essere umano lo lascia fare.


 

Da tutti i notiziari del mondo si puntualizza la guerra della Corea del Nord e degli Stati Uniti, così poi si passa al turismo, alle belle macchine, ai corpi di donne uomini su passerelle di moda di cattivo gusto. 
Soluzioni aberranti di notizie date per ridicolizzare l'essenza dell'essere umano, quell'uomo e donna che ama il Cosmo la Pace intesa come riunione di popoli e non solo come assenza di guerra. Le stesse persone che vanno allo stadio non per flagellare corpi distruggere anime ma per fare il tifo al giocatore preferito dello sport scelto, per divertirsi, per aggregarsi, per amore di se e dell'altro e per scommesse che forse si riesce a vincere. 
Persone che partecipano alla vita di tutti i giorni senza  annullare l'Altro uccidendolo deturpandolo nella sua dignità di essere umano.
Il mondo è pieno di vigliacchi di bestie, vanno segnalate e nel nostro piccolo cercare di non lasciare spazio a chi vuole la distruzione di massa: la guerra. La guerra apportatrice sempre di dolore, il classico pezzo di pane in più non darà mai soluzioni globali civili.

La guerra nucleare lascia segni indelebili su ogni cosa animale persona ergo non siate banali o meglio dire idioti pensando che dalla Corea del Nord non arrivino conseguenze nel Mondo e poi...  soprattutto chi muore oggi non sia rivendicato domani. 

Il popolo terrestre ha dimenticato che ciò che fa di noi persone non sarà mai la lotta per il potere attraverso guerre pestilenze orrore ma la Consapevolezza dell'Amore del Rispetto, della Dignità, della Lealtà, della .... Libertà.

 

Libertà di essere Persone sotto il cielo di tutti verso ogni orizzonte. 

 

 

 

Guerra Nucleare a zone, è possibile?
Mostra altro

Bordeline come riconoscerlo? 

17 Marzo 2017 , Scritto da Con tag #Psicologia

 

 

 

Bordeline come riconoscerlo?
a cura dello studio e.c. online 
http://www.eddacacchioni.it

 

 


L'articolo non ha alcuna presunzione psichiatrica, tuttavia può essere di supporto a chi della parola Bordeline desidera conoscere l'essenza, i tratti caratteriali dell'individuo con problemi bordeline, uscendo così dalla moda del sentito dire.
 

 

Il soggetto bordeline si caratterizza in una manifesta contraddizione relazionale coi sintomi quali Instabilità e Impulsività

Nel campo dell'Instabilità si possono evidenziare alcune caratteristiche tipiche del bordeline
a) instabilità dell'umore
b) instabilità comportamentale
3) instabilità relazionale

Per ciò che concerne lo stato comportamentale Impulsivo si hanno evidenti patologie
1) cattiva gestione dell'attività sessuale
2) spese eccessive economiche
3) l'uso di droghe


 

Il soggetto bordeline ha contrapposizioni emozionali ergo conseguente difficoltà relazionali in quanto la persona tende a manipolare gli altri per assicurarsi di non essere abbandonato. La paura di abbandono suggerisce doppie reazioni come Idealizzazione e Svalutazione dell'altro.


 


Da quanto sopra descritto se ne estrapola un individuo rancoroso, rabbioso con atti comportamentali violenti verso gli altri. Nel soggetto bordeline è quasi assente la capacità riflessiva inoltre l'incapacità di darsi un individualità propria, un identità, il soggetto  non è capace ne di scegliere ne di crearsi obiettivi. La persona bordeline che non ha potuto o voluto ricevere l'adeguata cura spesso si suicida.
Il disturbo della personalità bordeline è riscontrato negli stolker.

 

 


La causa 
Relazioni famigliari disorganizzate fin dalla nascita. Agire genitoriale incongruente con  momenti di supercontrollo e altri di trascuratezza. 

 

 


La cura
La cura prevede percorsi psichiatrici e farmacologici. Il trattamento dura più di dieci anni offre spesso risultati soddisfacenti addirittura la guarigione.

 

...

 

Se, si riconoscono nelle persone care  di cui ci  si occupa i segnali indicati nel testo, suggerisco di parlarne col medico di famiglia la quale vi saprà indicare il passo successivo.
Il medico psichiatra Francesca Erica Poli facilmente reperibile in internet.




Qual si voglia, riscontriate,  che è una momentanea sospensione decisionale, sbandamento di vita,  potete contattare lo studio e.c. online 

 

 

 

Bordeline come riconoscerlo? 
Mostra altro